+390424583100 info@imilani.it

Nell’ambito del settore logistico, lo stoccaggio delle merci è uno dei passaggi più importanti per implementare una gestione efficiente e funzionale degli articoli di magazzino. Le varie procedure di collocazione, sistemazione e prelievo dei prodotti stoccati devono essere effettuate utilizzando dispositivi adeguati, che consentano di gestire in modo sicuro ed efficace le merci di ogni genere. Tra gli strumenti di stoccaggio più diffusi vi sono i pallet (o bancali); essi possono variare per dimensioni, a seconda della destinazione di utilizzo, e per materiali: i più comuni sono il legno e la plastica. Di seguito vediamo quali caratteristiche hanno questi ultimi e quali vantaggi offrono.

Pallet in plastica cosa sono

I bancali in plastica sono pedane rettangolari realizzate in materiale plastico. Come quelle in legno, servono per stoccare in magazzinoi prodotti già imballati – in scatole o fardelli –destinati ad ulteriore movimentazione (la consegna ad un cliente esterno o ad un’azienda che implementa una successiva fase di lavorazione del prodotto). In commercio esistono numerosi tipi di pallet in plastica: tutti hanno forma rettangolare (le dimensioni variano da un minimo di 40×60 cm ad un massimo di 800×800 cm); alcuni hanno il piano d’appoggio destinato alle merci costituito da una superficie liscia, altri invece presentano un reticolato stampato (in tal modo il bancale risulta più leggero e maneggevole).

Pallet in plastica serie K

Pallet e cover

I pallet in plastica offerti da iMilani possono essere personalizzati con marchiature a caldo, barcode e RFID.

La grande varietà di prodotti disponibili sul mercato risponde alla vasta gamma di necessità degli operatori del settore logistico, che si trovano a dover gestire carichi e merci di ogni genere, con caratteristiche di peso e volume molto diverse tra loro. Alcune pedane in plastica hanno una conformazione particolare, pensata per permettere l’alloggiamento di fusti o bidoni in maniera sicura.

In cosa possono essere utili

Il principale ambito di impiego dei pallet di plastica è quello di consentire agli operatori di magazzino di stoccare le merci e prepararle per uno stadio successivo di lavorazione.I bancali sono molto utili perché permettono di conservare prodotti già imballati o inscatolati senza tenerli a diretto contatto con il pavimento; inoltre, la conformazione strutturale è tale da permettere alle pale del muletto di sollevarli per intero, così da poter gestire contemporaneamente una elevata quantità di articoli, sia per quanto riguarda la collocazione nei locali di magazzino che la movimentazione all’interno degli stessi.

I pallet, infatti, non servono soltanto a sistemare i prodotti in uscita dal magazzino ma anche a gestire le scorte, ossia gli articoli che sono destinati a stazionare nei depositi dove gli operatori addetti possono effettuare anche il picking per la vendita al dettaglio.

In generale, quindi, le pedane abbinano la funzione logistica (ossia la possibilità di spostare facilmente grandi quantità di prodotti) a quella pratica, ossia offrire una sistemazione asettica e sicura per gli oggetti stoccati.

I vantaggi dei pallet in plastica

Come già accennato, esistono sia i pallet in legno che in plastica. Questi ultimi presentano diversi vantaggi per gli operatori del settore. Il primo è di naturapratica: le pedane realizzate in materiale plastico sono molto più resistenti e durature rispetto a quelle fabbricate in legno; le prima infatti, non sono soggette ai tipici fenomeni di deterioramento del legno, come ad esempio la curvatura delle assi o la formazione di crepe (che possono derivare anche dalla consistenza originaria del legno utilizzato per la fabbricazione). Questo aspetto si traduce in un complessivo vantaggio economico per l’operatore, che può approntare la spesa per i bancali in un’unica soluzione in grado di soddisfare l’intero fabbisogno di dispositivi di stoccaggio. In aggiunta, i materiali plastici possono essere più leggeri e rendere la pedana più facile da maneggiare. Non va sottovalutato anche l’aspetto relativo all’impatto ambientale: oltre ad essere più durevoli, i pallet in plastica possono essere riciclati una volta divenuti inutilizzabili (alcuni produttori propongono anche bancali realizzati con materiali di recupero) mentre lo stesso non si può dire delle pedane di legno che tendenzialmente vengono riciclate in altro modo.

Infine, c’è anche un altro aspetto che depone a favore dei bancali in plastica: la possibilità di effettuare periodicamente l’igienizzazione e la sanificazione dei dispositivi, dal momento che i materiali plastici – oltre ad essere generalmente asettici rispetto al legno, che assorbe l’umidità e può essere intaccato da muffe e tarli – si prestano meglio a procedure di questo genere.

Come scegliere i pallet in plastica

La scelta delle pedane in plastica deve tener conto di svariati fattori, così da ottimizzare le risorse a disposizione e ridurre al minimo le spese e gli sprechi.

Il primo parametro da prendere in considerazione è quello relativo alle merci che saranno collocate sui pallet: per i carichi pesanti è necessario optare per il prodotto adeguato, così come per articoli fragili o da maneggiare con particolare cura. il secondo elemento da tenere a mente sono le dimensioni, anch’esse legate al tipo di prodotto da stoccare sulle pedane. Un operatore che gestisce articoli di diverso genere, con imballaggi di dimensioni variabili, dovrà premunirsi con un assortimento di pedane in grado di rispondere a esigenze diversificate.

Data l’importanza di scegliere le pedane più adatte a specifiche esigenze, per implementare in maniera funzionale la gestione logistica delle scorte di magazzino, è consigliabile rivolgersi ad operatori specializzati come iMilani che offre agli operatori di settore una vasta gamma di dispositivi per lo stoccaggio delle merci, in particolare pallet in plastica e coperchi per bancali.In molti casi, infatti, per assicurare il carico alla superficie della pedana, si ricorre a specifici coperchi – la cui dimensione deve combaciare con l’estensione del piano di carico – che possono essere agganciati, per mezzo di un sistema di ancoraggio meccanico, alla pedana stessa, così da limitare la minimo le oscillazioni degli articoli sistemati sul pallet durante le operazioni di movimentazione in magazzino e trasporto; si tratta di una ulteriore misura di sicurezza per salvaguardare l’integrità dei prodotti trattati. Per quanto concerne i prezzi, essi variano a seconda del modello, delle dimensioni, del materiale di fabbricazione e della conformazione strutturale.