+390424583100 info@imilani.it

Le aziende che operano in numerosi settori, soprattutto quelli che prevedono la trasformazione e lo stoccaggio di prodotti di vario tipo, sono dotate di un reparto di logistica. Quest’ultimo è costituito da quell’insieme di risorse umane e beni strumentali impiegati per l’organizzazione, la gestione, lo stoccaggio ed il trasporto (da e verso i fornitori e i clienti) delle merci e dei prodotti, in maniera funzionale al ciclo delle attività dell’azienda. Dato l’impiego di mezzi e personale, la logistica comporta dei costi (non solo economici): è possibile contenere questi costi rendendo tutte le procedure logistiche il più efficienti possibili: a tal proposito, vediamo di seguito come un’azienda può sviluppare una logistica efficiente.

Cosa si intende per logistica efficiente

Quando si parla di “logistica efficiente” ci si riferisce, in linea generale, alle modalità di attuazione delle procedure logistiche; queste ultime risultano efficienti in quanto vengono implementate in modo tale da ottimizzare le risorse a disposizione; in altre parole, una logistica efficiente trae il massimo risultato dai mezzi a disposizione oppure, in alternativa, adotta gli strumenti e le strategie più adatte ad ottenere i migliori riscontri, non solo dal punto di vista pratico, ma anche da quello economico e umano.

Molto spesso si fa riferimento a questo tipo di logistica anche in termini di sostenibilità, ma si tratta di due concetti leggermente diversi; la logistica sostenibile, infatti, tiene nella stessa considerazione due obiettivi distinti: minimizzare i costi operativi e di gestione e ridurre il più possibile l’impatto ambientale, tenendo in conto anche le condizioni di lavoro del personale addetto. Una logistica efficiente, di contro, cerca di perseguire i propri obiettivi ottimizzando le risorse a disposizione, limitando al minimo gli sprechi.

Logistica efficiente nelle operazioni di picking

picking

I principi della logistica efficiente possono essere applicati anche alle operazioni di picking, uno dei passaggi più comuni nelle procedure di gestione logistica degli stoccaggi. Il “picking” consiste nell’attività di selezione e prelievo di uno o più articoli dalle scorte stoccate in magazzino; essa si rende necessaria ogni qual volta sia necessario spedire in consegna un articolo oppure raccogliere materiali e prodotti destinati ad essere movimentati verso uno stadio successivo della produzione o per essere spediti ad un’altra sede.

Efficienza

Nell’ambito di una logistica che possa dirsi realmente efficiente, le operazioni di picking devono essere veloci e precise. Se ci si trova di fronte a locali di stoccaggio particolarmente grandi, le macchine operatrici per la movimentazione devono essere le migliori possibile per le operazioni di picking; non bisogna sottovalutare un altro aspetto in tal senso: la preparazione del personale, fondamentale per uno svolgimento fluido e lineare non solo delle procedure di picking ma di tutti i passaggi più importanti delle procedure di logistica.

Come rendere efficiente la logistica

Ci sono diversi modi per rendere un comparto logistico efficiente (o più efficiente di quanto non lo sia già) perché sono diversi gli ambiti sui quali è possibile intervenire. Il primo è, ad esempio, lo stoccaggio della merce. I locali devono essere organizzati in base al tipo di prodotto trattato, ovvero essere equipaggiati con tutte le attrezzature necessarie e, cosa non meno importante, avere dimensioni tali da consentire una movimentazione agevole, soprattutto per quanto riguarda le attività che prevedono vendita a distanza e consegne a domicilio. In tal modo, l’intera gestione delle giacenze risulterà molto più semplice (un accorgimento semplice ma di grande impatto è, ad esempio, l’adozione di scaffalature “aperte”, ossia con una sorta di corridoio centrale che faciliti gli spostamenti degli addetti al picking). Un altro strumento ormai indispensabile per una buona organizzazione delle risorse di magazzino è la digitalizzazione per mezzo dell’adozione di un sistema centralizzato che permetta di registrare in tempo reale ogni operazione.

Anche le varie fasi di trasporto possono essere rimodulate in modo tale da risultare più efficienti. Gli interventi possono riguardare sia i veicoli impiegati sia le strategie di trasporto: in base al tipo di prodotto e di committenza da parte della clientela, l’azienda deve valutare se prediligere il trasporto su gomma o altre forme (trasporto su rotaie o via acqua); in aggiunta, non vanno sottovalutate le possibilità offerte dalla condivisione dei mezzi e dal trasporto intermodale (ossia la combinazione di due modalità diverse di movimentazione); una logistica efficiente può contare anche su prassi quali il trucksharing oppure il backhauling che consistono, rispettivamente, nell’effettuare due o più trasporti con lo stesso mezzo e sfruttare il viaggio di ritorno per portare un nuovo carico anziché viaggiare con il mezzo vacante.

I contenitori portaminuteria per la logistica

Contenitori e cassette portaminuteria per la logistica

Come già accennato, una buona organizzazione delle giacenze è uno degli aspetti distintivi di una logistica efficiente.Per perseguire questo obiettivo è possibile ricorrere a dispositivi e attrezzature ad hoc, come ad esempio le cassette e i contenitori portaminuteria; come si può intuire già dal nome, si tratta di cassettiere attrezzate per contenere, in comparti singoli di piccole e medie dimensioni, articoli di vario genere che non vengono venduti già imballati o inscatolati, come ad esempio alcuni attrezzi ed articoli di ferramenta.

In commercio si trovano diversi tipi di portaminuteria: i modelli più semplici sono costituiti da armature in ferro all’interno delle quali, tramite ganci, è possibile collocare cassette di plastica, aperte o chiuse. Le versioni più articolate, invece, sono dotate di veri e propri cassetti che scorrono lungo binari posti all’interno di strutture metalliche fisse o mobili (se dotate di ruote). Il principale vantaggio offerto da questo tipo di soluzione è rappresentato da uno stoccaggio agile e immediato di una gran quantità di oggetti medi e piccoli, che possono essere facilmente identificati per mezzo di etichette e indicatori.