+390424583100 info@imilani.it

Buona parte degli articoli che di ferramenta è rappresentata dalla cosiddetta “minuteria”, ossia da piccoli oggetti in plastica o metallo, come ad esempio viti o bulloni, ma anche dispositivi meccanici di dimensioni particolarmente contenute. Per la vendita al dettaglio di questo genere di articoli è fondamentale una buona organizzazione logistica, soprattutto per quando riguarda la collocazione in magazzino e lo stoccaggio minuteria, due operazioni fondamentali per rendere il processo di vendita veloce ed efficace.

Stoccaggio efficiente e importanza della minuteria ben ordinata

Quando si parla di minuteria è molto importante stoccare il materiale in maniera ordinata. Il motivo è molto semplice: facilitare l’accesso ai singoli articoli e il processo di immissione sul mercato del prodotto. Ciò è ancora più valido se un esercizio di vendita al dettaglio sfrutta non solo un negozio fisico ma anche uno shop online; in tal caso è ancora più evidente l’importanza di un’organizzazione oculata delle scorte di magazzino, in quanto queste devono essere stoccate secondo un criterio logico che renda l’individuazione di un singolo articolo facile ed immediata.

Stoccaggio minuteria come fare

Il processo di stoccaggio della minuteria implica l’organizzazione non solo dei prodotti ma anche degli spazi da destinare a questi ultimi. In generale, è buona norma evitare ambienti con problemi di umidità poiché, sul lungo periodo, i dispositivi in metallo – per quanto semplici e privi di meccanismi complessi – potrebbero essere soggetti ad alterazione (segni di ossidazione o, peggio, ruggine).

Altro elemento da prendere in considerazione e scegliere con particolare attenzione sono le strutture e i dispositivi di stoccaggio: scaffalature, scatole, armadi per minuteria e tutto quando possa essere utile ad un’organizzazione razionale e funzionale anche dei dispositivi più piccoli. Questo tipo di attenzioni riveste una grande importanza soprattutto per gli esercizi di vendita al dettaglio dove, nella maggior parte dei casi, oggetti quali viti, bulloni, chiodi da parete, guarnizioni (in ferro o in gomma) e simili vengono venduti singolarmente o in piccole quantità non inscatolate. Per questo è importante che lo stoccaggio delle scorte sia razionalizzato e funzionale, così da rendere il processo di prelievo e vendita veloce ed efficiente.

Dal punto di vista pratico, lo stoccaggio della minuteria deve tener conto delle caratteristiche logistiche del magazzino: punti di accesso, dimensione del locale (o dei locali) e collegamenti con il punto di vendita. Questi elementi servono ad individuare gli strumenti più adatti ad un’organizzazione ah hoc per le scorte di magazzino: per i locali più grandi, si può mettere in conto un elevato numero di scaffalature; per velocizzare gli spostamenti, è necessario non solo che le strutture siano dotate di una scala che permetta di raggiungere i ripiani più in alto ma anche un ‘corridoio’ interno che permetta all’operatore di passare attraverso la scaffalatura per raggiungere più velocemente quelle successive.

Naturalmente, scegliere gli strumenti migliori per lo stoccaggio – pur essendo importante – non basta ad assicurare l’ordine all’interno di un magazzino di minuteria. Un’operazione altrettanto importante è il costante monitoraggio dello stato delle scorte: si tratta non solo di registrare la disponibilità residua degli articoli di magazzino, ma anche di assicurarsi che un certo prodotto sia stoccato sempre nello stesso modo e collocato sempre nello stesso punto, così che l’operatore possa contare sfruttare dei riferimenti chiari e precisi.

Scaffalature e scatole portaminuteria, come sceglierle

Come già accennato, la scelta dei dispositivi di stoccaggio è uno dei passaggi più significativi dell’organizzazione dello spazio di magazzino. Quest’ultima è un’operazione che si può implementare principalmente per mezzo di scaffalature multiple e scatole apposite per lo stoccaggio della minuteria.

Sul mercato è possibile reperire una vasta gamma di prodotti di questo tipo, per cui è bene avere le idee chiare circa la disponibilità di spazio e il modo in cui si intende sfruttarlo. Le scaffalature portaminuteria, ad esempio, devono essere su misura (nei limiti del possibile) e funzionali al loro utilizzo; quelle da parete non devono essere troppo profonde, altrimenti si rischia di lasciare dello spazio inutilizzato; quelle che invece non vanno collocate a muro, possono avere dei ripiani molto più ampi, in quanto sfruttabili su entrambi i versanti della scaffaliera.

Anche per quanto riguarda le scatole, la scelta deve essere oculata ed orientata al massimo della funzionalità; in linea di massima, per la minuteria non servono contenitori troppo grandi (che potrebbero risultare dispersivi e poco maneggevoli). Ad ogni modo, poiché non tutto il materiale di ferramenta è uguale – per peso e dimensioni – si possono scegliere vari formati di scatole, collocando quelle più grandi sui ripiani più facili da raggiungere (quelli in basso fino ad altezza della vita) mentre quelle più piccole possono essere sistemate più in alto, specie se gli ultimi ripiani della scaffalatura possono essere raggiunti solo con una scala. Per rendere ancor più funzionale lo stoccaggio, è consigliabile propendere per cassette contenitrici trasparenti che permettano anche di individuare il contenuto tramite un’etichetta esterna.

L’efficienza delle cassette iMilani 

Una delle soluzioni più adatte allo smistamento della minuteria è rappresentata dalle cassette iMilani, che garantiscono una perfetta organizzazione del materiale da ferramenta ed un rapido accesso ai vari articoli di minuteria. In particolare, le cassettiere in plastica trasparente Practibox permettono di individuare a vista l’articolo desiderato, organizzato in piccoli comparti facilmente accessibili. Questo tipo di soluzione consente all’operatore di avere a portata di mano una vasta gamma di articoli, stipati in base a dimensioni e caratteristiche in piccoli comparti chiusi da un’apertura basculante in plastica trasparente. In tal modo, si ottiene uno stoccaggio razionale della minuteria che rende picking al dettaglio di uno o più oggetti più veloce ed efficiente.

Contenitore a bocca di lupo

Contenitore a bocca di lupo in plastica
I contenitori COMPAT sono caratterizzati da pareti frontali doppie che assicurano la massima stabilità anche in accatastamento. Sono dotati di traversino di sollevamento: fissato al contenitore da viti autofillettanti, ha la funzione di evitare qualsiasi deformazione delle pareti laterali in caso di grande carico e di facilitarne la presa. E’ possibile suddividere gli spazi interni dei contenitori con cassette divisorio.