+390424583100 info@imilani.it

Nelle aziende che si fanno carico anche delle procedure di logistica, la movimentazione delle merci e dei prodotti è una fase cruciale per i cicli di lavorazione e di produzione. Questo genere di operazioni richiede l’implementazione di tecniche adeguate e l’utilizzo di dispositivi ad hoc per un trasporto in sicurezza, efficiente, in grado, da un lato, di non danneggiare il prodotto da spostare e, dall’altro, di garantire l’incolumità degli operatori, consentendo loro di lavorare in maniera sicura.Da questo punto di vista, i pallet rappresentano uno dei dispositivi più diffusi nel settore della logistica. Il trasporto merce su pallet in sicurezza è quindi uno dei fattori importanti nella movimentazione di materiale per molte aziende. Vediamo cosa sono i pallet e quali sono gli accorgimenti da prendere per impiegarli nel modo migliore.

Cosa sono i pallet e come garantire il trasporto merce in sicurezza

I pallet, noti semplicemente come “bancali”, sono pedane di legno di forma rettangolare. Il piano di carico delle merci è costituito da una serie di assi in legno disposte ad una data distanza le une dalle altre e allestite su blocchi quadrangolari di truciolato.  Questi ultimi sono fissati ad assi della stessa misura di quelle del piano di carico, a formare il perimetro della parte inferiore del pallet, ossia quella che è destinata ad essere a contatto con il suolo o con il piano di carico del veicolo utilizzato per il trasporto. Le specifiche tecniche di questo tipo di accessorio, largamente utilizzato nelle procedure di logistica per lo stoccaggio e la movimentazione di merce imballata o inscatolata, sono definite dallo standard EPAL, entrato in vigore nel 1999. Per via della particolare conformazione, i pallet sono particolarmente adatti all’espletamento delle operazioni di magazzino, in quanto rendono facilmente trasportabile un’ingente quantità di oggetti di vario tipo per mezzo dei carrelli elevatori (meglio noti come “muletti).

I pallet costruiti o riparati secondo lo standard EPAL – un parametro internazionale adottato in tutti i paesi membri dell’Unione Europea – possono essere utilizzati per l’interscambio o il pallet pooling. Nel primo caso, le pedane vengono restituite una volta consegnato il carico di merce; nel secondo, invece, un soggetto terzo noleggia i bancali alle aziende ed agli operatori che ne hanno bisogni, facendosi carico delle operazioni di ritiro e consegna dei pallet, con notevoli vantaggi in termini di costi di gestione e impatto ambientale, per una logistica sostenibile.

Trasporto contenitori su pallet in sicurezza con Safelid

Tra gli articoli che consentono di caricare prodotti e merci sui pallet in maniera completamente sicura c’è Safelid. In sostanza si tratta di una soluzione che ha la stessa estensione del piano di carico della pedana ed ha la funzione di assicurare gli oggetti a quest’ultima, in modo tale da ridurre al minimo spostamenti ed oscillazioni durante le manovre di movimentazione.

Il Safelid agisce come un coperchio che ricopre la superficie dei volumi di carico; per mezzo di appositi dispositivi meccanici, assicura l’intero carico alla pedana, aumentando al massimo l’aderenza e la stabilità dell’insieme degli oggetti caricati. Il dispositivo principale è dotato di una maniglia centrale, che consente all’operatore di posizionarlo nella maniera corretta; di lato, invece, si trova una maniglia con un cricchetto ed una cinghia estraibile. Quest’ultima, una volta estratta, viene fissata al blocchetto centrale della pedana per mezzo di un gancio metallico; l’utilizzo di Safelid consente di evitare l’uso del film estendibile, con un notevole risparmio di tempo e di costi, oltre a ridurre l’impatto ambientale.

SAFELID

SAFELID assicura l’incolumità della merce trasportata e può essere integrato con sigilli di sicurezza, garantendo così l’inaccessibilità al carico. Disponibile in 3 misure:

  • 800×600 mm
  • 1200×800 mm
  • 1200×1000 mm
Contattaci

Privacy Policy

1 + 7 =

Tipi di pallet

Standard europeo EPAL

Lo standard europeo EPAL individua quattro tipologie principali di pallet per il trasporto e la movimentazione delle merci:

  • EUR (o EUR 1); dimensioni: 80 cm x 120 cm;
  • EUR 2; dimensioni: 100 cm x 120 cm;
  • EUR 3;dimensioni: 120 cm x 100 cm;
  • EUR 6; dimensioni: 80 cm x 60 cm.

Dimensioni: larghezza per lunghezza

Il pallet più diffuso è quello del tipo EUR o EUR 1, corrispondente allo standard ISO1. Fermo restando le medesime dimensioni, una pedana di questo pesa in genere circa 25 kg ed è in grado di sostenere un peso di circa 1.500 kg (se si tratta di un carico statico, la tolleranza può raggiungere i 4000 kg). L’estensione del lato lungo è formata da tre blocchi quadrangolari di truciolato (ciascuno è lungo 14,5 cm) e da due sezioni ‘vuote’ di ampiezza pari a 38,25 cm. Per quanto riguarda il lato corto, invece, l’estensione complessiva di 80 cm è così suddivisa: due blocchi di truciolato (quelli montati lungo il lato esterno) da 10 cm ciascuno; due aperture – ossia il distanziamento tra i blocchi quadrangolari – pari a 22,75 cm.

La disposizione delle assi di legno sul piano di carico segue parametri altrettanto precisi. Le assi hanno le seguenti misure (qui espresse in centimetri):

  • Tavole di ingresso inferiori e tavole intermedie superiori: 120 x 10 x 2.2;
  • Tavola centrale inferiore, tavola di ingresso superiore e tavola trasversale (traversa superiore): 120 x 14,5 x 2,2.

Le tavole superiori, quelle del piano di carico, sono fissate agli assi ortogonali di supporto (a loro volta inchiodati ai blocchi di truciolato) ad una distanza di circa 4 cm le une dalle altre.

Come mettere al sicuro i pallet

Affinché il loro utilizzo sia completamente sicuro, i pallet vanno attrezzati secondo specifiche procedure. Molto, però, dipende dal tipo di carico ossia dal genere di merce o di oggetto che la pedana dovrà sostenere, benché il principio di una movimentazione sicura resti sempre il parametro di riferimento. Uno degli accorgimenti più semplici è diffusi è quello di interporre tra il piano superiore della pedana e il carico una superficie in grado di migliorare l’aderenza tra le due parti (spesso si isola la pedana anche per motivi igienici).

Gli interventi principali, però, riguardano la sistemazione del carico. Le opzioni, in tal senso, sono diverse. Se si tratta di prodotti già inscatolati e parzialmente imballati, il carico destinato al pallet può essere ulteriormente imballato per mezzo di una pellicola protettivain plastica particolarmente resistente, in grado di creare un unico grande fardello che contenga tutte le confezioni da caricare. È la soluzione che meglio si presta a trasportare scatole o imballaggi di dimensioni più contenute. In alternativa – specie se il prodotto non si presta ad essere imballato o inscatolato – si ricorre a contenitori rigidi che a loro volta vengono poi assicurati alla pedana di carico.